Il DM174 per le membrane E-MEM

7 febbraio 2018

Tutti i materiali che vengono in contatto con l’acqua destinata al consumo umano devono rispondere a determinati requisiti, per garantire che nessun elemento filtrante, tubazione o raccordo idraulico possa alterarne la qualità attraverso il rilascio di sostanze nocive alla salute.

Il Decreto a cui fare riferimento per la regolamentazione della qualità dei materiali a contatto con l’acqua potabile è il DM 6 aprile 2004, n.174 il quale, al fine di garantire la salubrità dell’acqua potabile trattata con impianti di affinamento, prevede che vengano effettuate da un laboratorio esterno certificato Accredia, delle prove di cessione per la determinazione della migrazione globale e specifica in acqua delle sostanze potenzialmente rilasciate.

Per ogni impianto la conformità al decreto è garantita solo se tutti i componenti che vengono a contatto con l’acqua destinata al consumo umano superano positivamente i test di migrazione previsti. Recentemente GWS ha sottoposto a nuovi test di migrazione le proprie membrane E-MEM per osmosi inversa, al fine di testarne la conformità con il DM174, in aggiunta alla certificazione NSF/ANSI Standard 58 di cui già sono dotate. Visto che le membrane osmotiche funzionano in pressione e al passaggio tangenziale la semplice immersione in acqua delle membrane avrebbe dato risultati poco significativi; Il DM 174 prevede quindi sia validato ogni singolo materiale a contatto con l’acqua destinata al consumo umano. Quindi per lo svolgimento dei test abbiamo definito un nostro protocollo operativo.

Sono stati sottoposte a test N.3 membrane, separandole nei loro elementi costituenti i quali, in accordo con il laboratorio d’analisi, sono stati sottoposti a test separati. Prove di migrazione globale sono state effettuate su:

Gli esiti analitici di tutti gli elementi sottoposti a test sono risultati conformi, la concentrazione di elementi indesiderati a seguito dell’immersione dei campioni in acqua a 40°C per 24 ore è risultata ampiamente inferiore ai limiti di legge. La normativa prevede che per le materie plastiche se la migrazione globale è inferiore ai limiti di legge non è necessario procedere ad ulteriori indagini.

I test di laboratorio hanno dimostrato la rispondenza delle membrane E-MEM 2012-150 GPD ai riferimenti del DM174